La SISF

La Società Italiana per lo Studio della Fotografia (SISF) promuove le ricerche, le conoscenze e gli studi sulla storia, la critica, gli aspetti teorici e le pratiche della fotografia.

La SISF è stata costituita a Firenze, il 21 giugno 2006, da un gruppo di studiosi, curatori, conservatori che intendevano realizzare anche in Italia uno spazio e una comunità di incontro, con lo scopo di contribuire a superare la frammentazione e la difficoltà di dialogo e di comunicazione in cui spesso operano in Italia coloro che, nei vari ambiti disciplinari e nelle varie realtà istituzionali e organizzative, si trovano ad affrontare lo studio della fotografia nei suoi vari aspetti.

La SISF si propone perciò come sede di scambio di esperienze in un campo di studio e di attività che investe approcci metodologici e competenze diversificate, con l’obiettivo di promuovere il confronto fra tutti i soggetti – enti di conservazione, centri di studio, università, musei, singoli studiosi e ricercatori – che insistono sugli stessi ambiti d’interesse.

Per promuovere la conoscenza del patrimonio fotografico e la crescita degli studi sul piano scientifico nell’ambito della cultura fotografica, la SISF si è posta fin dall’inizio il compito di realizzare servizi e strumenti d’informazione e di documentazione, su base collaborativa e volontaria, organizzando incontri, convegni, seminari di studio, attività formative, curando pubblicazioni e contribuendo anche, con il proprio sostegno scientifico, a iniziative di enti e istituzioni culturali e scientifiche.

La SISF si propone di stabilire contatti e rapporti di collaborazione anche con studiosi di altri Paesi e, in particolare, con le Società sorelle che esistono nei principali paesi europei, valorizzando e promuovendo allo stesso tempo, a livello nazionale, le eterogenee e ricche realtà regionali della fotografia italiana.

La SISF è inoltre impegnata, attraverso i suoi Soci provenienti da vari ambiti disciplinari, per un più corretto riconoscimento delle attività e delle professionalità coinvolte nello studio, nella tutela, nella valorizzazione e nella promozione della fotografia, riconoscimento che, ancora oggi, risulta invece limitato e problematico, sia presso il largo pubblico, sia nell’ambito più propriamente accademico e istituzionale.

Attualmente la SISF, dopo anni di attività e di promozione culturale, che l’hanno vista propositiva sul terreno degli studi più avanzati nel campo della fotografia, è impegnata anche nella pubblicazione di “RSF. Rivista di Studi di Fotografia”, periodico semestrale peer-revewed, rivolto ad un pubblico di studiosi di vari ambiti disciplinari e di operatori del settore della conservazione e della valorizzazione della fotografia.

Le attività della SISF sono predisposte e programmate da un Consiglio Direttivo di 19 membri che, secondo lo Statuto, viene eletto dall’Assemblea dei Soci rispettando la rappresentatività delle varie componenti professionali e disciplinari presenti all’interno della base sociale della Società.