Storie di Fotografia 3 - Gabriele Basilico

28 gennaio 2010, ore 17.30

Storie di Fotografia 3
CONVERSAZIONI
A cura di Silvia Paoli e Giorgio Zanchetti

Incontro con GABRIELE BASILICO
Sala consultazione del Civico Archivio Fotografico
Castello Sforzesco, Milano

INGRESSO LIBERO SINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

Continua con questa seconda parte il terzo ciclo di incontri “Storie di Fotografia”, organizzato dal Civico Archivio Fotografico e dal Dipartimento di Storia delle Arti, della Musica e dello Spettacolo dell’Università degli Studi di Milano. Nato nel 2007 dalla collaborazione tra le due istituzioni, il ciclo ha presentato diversi studiosi e critici, spesso di fama internazionale, che si sono interessati a tematiche di confine tra la fotografia e altri linguaggi espressivi e, in ultimo, al tema della fotografia come documento. Secondo una formula già sperimentata nel corso degli anni precedenti, agli incontri di carattere storico con studiosi e critici dell’arte e della fotografia, fanno ora seguito sei appuntamenti con artisti e fotografi, che presenteranno, attraverso una conversazione con i curatori del ciclo e con un’ospite, un percorso sulle tematiche più importanti inerenti il loro lavoro e la loro ricerca.

Nato a Milano nel 1944, Gabriele Basilico è uno dei fotografi più noti a livello europeo. Inizia a fotografare nei primi anni ’70, dopo essersi laureato in architettura nel 1973. Questa formazione influirà senz’altro sul nucleo tematico del suo lavoro, orientato in modo particolare verso il paesaggio industriale e lo studio del territorio urbano.

Il suo primo progetto è un ampio reportage sulle aree industriali di Milano, culminato nel libro Milano. Ritratti di fabbriche 1978 – 80, confluito nel volume omonimo del 1981 (Milano, Sugarco) e seguito poi dalla mostra del 1983 al Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano.

Nel 1984 è chiamato, unico tra gli italiani, a partecipare alla Mission Photographique de la D.A.T.A.R., grande progetto commissionato dal governo francese a un gruppo di fotografi di diversa nazionalità con lo scopo di rappresentare e interpretare le trasformazioni del paesaggio transalpino contemporaneo. Una sintesi di questa esperienza è poi pubblicata nel libro Bord de Mer (1^ edizione: Bolzano, AR/GE Kunst, 1990)

A questi primi importanti lavori fanno seguito numerose ricerche, spesso su commissione pubblica, dedicate al paesaggio urbano. Ricordiamo, a titolo di esempio, i libri Italia & France (1987), Porti di mare (1990), Paesaggi di Viaggi (1994), Scambi (1994), L’esperienza dei luoghi (esito della prima retrospettiva, dal 1978 al 1993, dedicatagli dalla Fondazione Gottardo nel 1994).

Uno dei momenti più intensi della carriera di Basilico è il reportage sulla città di Beirut, straziata da 15 anni di guerra civile: nel 1991 prende parte alla Mission photographique nella capitale libanese con un lavoro che culminerà nel 1994 con la pubblicazione Basilico Beyrouth (Paris, La Chambre Claire).

A volte Basilico torna a distanza di anni su territori già esplorati, in un intento di verifica che tenga conto del trascorrere del tempo. Come quando, nel 2003, su invito della città di Charbourg, nel nord della Francia, torna a fotografare i paesaggi che furono oggetto della campagna della D.A.T.A.R., o quando, nello stesso anno, fotografa nuovamente il centro di Beirut, ormai ricostruito, rifacendo le medesime inquadrature, per la rivista Domus.

Tra gli ultimi progetti del fotografo basti citare Silicon Valley, un progetto reso pubblico con una mostra al M.O.M.A di San Francisco e con un libro nel 2008; Roma 2007 realizzato per conto del Festival Internazionale di Fotografia 2008, e Mosca Verticale, progetto fotografico sul paesaggio urbano di Mosca, ripreso dalla sommità delle Sette Torri di Stalin, mostrato a Parigi e quindi a Milano, tra 2009 e 2010 allo spazio Oberdan, insieme ad alcune fotografie tratte dal primo lavoro Milano. Ritratti di fabbriche 1978 – 80.

In numerose occasioni il lavoro di Basilico è stato oggetto di uno sguardo retrospettivo: nel 1999 ha pubblicato il volume Cityscapes (Baldini & Castaldi), con oltre 300 immagini, mentre il catalogo Photo books 1978-2005 (Mantova, Corraini 2006), da conto di oltre 60 libri personali.

Nel 2007 la Fondazione Ragghianti di Lucca gli ha dedicato un’importante retrospettiva (Oltre il Paesaggio. Gabriele Basilico 1978-2006). Nello stesso anno esce il volume Gabriele Basilico. Architettura, città, visioni (Milano, Bruno Mondadori Editore), a cura di Andrea Lissoni, che raccoglie una serie di riflessioni teoriche di Basilico tratte da conferenze, seminari e interviste lungo tre decenni di lavoro.

Basilico ha ottenuto numerosi premi, tra cui:

1990 : Prix Mois de la Photo, Paris per il volume “Porti di mare”; 1996: Premio Osella d’oro per la fotografia di architettura contemporanea, 6^ Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia; 2000: premio  I.N.U., Istituto Nazionale di Urbanistica, per il suo contributo alla documentazione fotografica dello spazio urbano contemporaneo; 2001: Premio Photo Espana, Festival Off, Madrid; 2007: Premio Internazionale Astroc per la fotografia d’architettura, Madrid

Calendario delle Conversazioni

14 gennaio 2010  Carla Cerati

28 gennaio 2010  Gabriele Basilico

4 febbraio 2010  Gianni Berengo Gardin

in conversazione con Silvana Turzio

11 febbraio 2010  Antonia Mulas

25 febbraio 2010  Roman Opalka

4 marzo 2010  Cesare Colombo

Tutti gli incontri si tengono presso la Sala di consultazione del Civico Archivio Fotografico del Castello Sforzesco di Milano alle ore 17.30

INGRESSO LIBERO SINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

Per informazioni:

Civico Archivio Fotografico – Milano   Tel. 02.88463664

c.craai.fotografico@comune.milano.it

www.comune.milano.it www.milanocastello.it

Tags: , , ,

One Response to “Storie di Fotografia 3 - Gabriele Basilico”

  1. Storie di Fotografia 3_Gabriele Basilico « marco signorini photoblog Says:

    [...] http://www.sisf.eu/2010/01/20/storie-di-fotografia-3-gabriele-basilico/ 0.000000 0.000000 [...]

Leave a Reply